Giardini pubblici Indro Montanelli e giardini di Villa Belgiojoso

Giardini pubblici Indro Montanelli e giardini di Villa Belgiojoso

Category : Azzurro Libertà

Vietato entrare senza bambini!

Il parco di Porta Venezia è la nostra oasi felice. L’ampia area verde venne realizzata sotto il governo austriaco alla fine del Settecento dall’architetto Piermarini, lo stesso che progettò il Teatro alla Scala.

Oggi è un rifugio perfetto per chi cerca un polmone verde nel cuore della city, in ogni stagione dell’anno.

Nel mio portafoglio non mancano mai i bellissimi e un po’ vintage biglietti azzurrini e bianchi delle giostre e del trenino di Biancaneve.

Il parco è ben curato e al suo interno ha diverse aree gioco attrezzate, chioschi e un laghetto ricco di papere e tartarughe irresistibili per i bambini.

Al Bar Bianco ci sono un buon gelato (ma solo ai gusti panna e cioccolato) e un’ottima crema alla vaniglia della Centrale del Latte di Milano.

Fino al 1992 in quest’area si trovava lo zoo di Milano con daini, scimmie, leoni e diverse voliere e qualche gabbia disabitata ne è ancora oggi testimonianza

Mancano purtroppo servizi igienici degni di questo nome che sarebbero anche particolarmente utili, vista la numerosa popolazione minorenne che frequenta il parco.

Se piove, l’area offre anche il Museo Civico di Storia naturale e il Civico Planetario “Ulrico Hoepli”.

D’inverno invece ospita Il Villaggio delle Meraviglie, con la casa di Babbo Natale (dotata di Babbo Natale, ovviamente), giostre a tema natalizio, una pista da pattinaggio e diverse attrazioni per i piccoli.

I giardini sono intitolati dal 2002 a Indro Montanelli. Il bronzo del grande giornalista, realizzato dallo scultore Vito Tongiani campeggia all’ingresso di via Turati. Seduto su una pila di giornali, tiene sulle gambe la mitica Lettera 22 (un oggetto sconosciuto ai nostri bambini, facciamogliela vedere!), verso cui punta l’altrettanto mitico dito indice.

Dietro la statua c’è una grande fontana ad altezza baby, fantastica per immergere le manine e giocare con foglie e legnetti. Attenti perché i bambini ci finiscono dentro in un secondo! (Ma l’acqua è bassa…)

Meno conosciuto ma ugualmente bellissimo, e spesso semi deserto, è il giardino di Villa Belgiojoso Bonaparte, rigorosamente vietato agli adulti non accompagnati dai bambini. Si trova anch’esso in via Palestro, di fronte ai Giardini Montanelli.

Al suo interno si trova la Villa Reale di Milano (ora Villa Comunale), già Villa Belgiojoso Bonaparte, uno dei principali monumenti del neoclassicismo milanese.

  • Babbo Natale a Milano

Come arrivare: in tram con le linee 1-9, in bus con le linee 61-94, in metro con la linea M1 (fermata Porta Venezia) e con la linea M3 (fermata Repubblica-Turati).

Orario: gennaio e febbraio 6.30-20.00; marzo e aprile 6.30-21.00; maggio 6.30-22.00; da giugno a settembre 6.30-23.30; ottobre 6.30-21.00; novembre e dicembre 6.30-20.00


Leave a Reply