La bellezza del matrimonio cristiano, la forza delle ‘Mogli e mamme per vocazione’

  • 0

La bellezza del matrimonio cristiano, la forza delle ‘Mogli e mamme per vocazione’

Spunti di spiritualità, arte sacra, libri e film. Consigli su come superare il baby blues, organizzare gli impegni quotidiani in famiglia, parlare agli adolescenti di sessualità. Tanti pensieri dai santuari più belli d’Italia, auguri e foto per gli anniversari di matrimonio. E poi catene di preghiere, tantissime, intensissime, per il dono della maternità, per gravidanze e parti sereni, per le crisi di coppia, per perdonare i tradimenti e le delusioni, per affrontare le malattie.

C’è tutto questo nel blog “Mogli e Mamme per Vocazione” (www.mogliemammepervocazione.com) nato dall’idea di alcune amiche che, forti della loro fede, hanno voluto creare un luogo di incontro virtuale nel quale le mogli e le mamme si scambiano consigli, idee, strumenti e esperienze per vivere al meglio la vocazione alla quale sono chiamate: il Sacramento del Matrimonio.

L’avventura M&M è nata nel 2013 e conta oggi quasi 5000 “mogli e mamme per vocazione” sul gruppo chiuso di facebook dedicato.

Mogli e mamme per vocazione

Frequentandolo, si incontrano storie bellissime e piene di vita e di amore. E poi alla fine sembra davvero di conoscersi tutte, perché quando si apre il cuore – e lo si fa sapendo di avere un Amico grande che ci unisce – è come essere amiche da sempre.

Il gruppo si ritrova spiritualmente ogni sera alle 18 con un Gloria al Padre. Nel tempo molte M&M si sono incontrate e conosciute anche personalmente, insieme alle rispettive famiglie.

“La vita di coppia è fatta di ore e giorni, di calzini a terra e discussioni sui metodi educativi, di “cosa c’è per cena” e “stavolta tocca a te alzarti” – si legge nella presentazione del gruppo pubblicata nel blog della nota giornalista Costanza Miriano (www.costanzamiriano.com). Nella morsa della quotidianità, non è sempre semplice mantenere la barra dritta, e dirigersi senza timore verso il “dono sincero di sé”. Ed è ancora più difficile farlo quando ci si trova immersi in un mondo in cui la fedeltà per sempre è vissuta più come un peso, che come una grazia. Eppure, nonostante tutto, sì, il matrimonio cristiano può essere, anzi, è una vocazione. Lo è per le tante donne che cercano ogni giorno di essere mogli migliori, lottando per il proprio matrimonio, diventando le fans n° 1 del proprio marito, cercando nuove idee per rendere viva e attuale la grazia del sacramento, scontrandosi con le proprie debolezze, ma pronte sempre a ricominciare e, in tutto questo (e grazie a questo) sempre disponibili ad incoraggiare altre compagne di vocazione. Sì, perché se il matrimonio è una vocazione, all’interno del matrimonio una vocazione particolare è quella della donna, chiamata ad essere moglie e mamma”.

 


Leave a Reply