Una passeggiata nella preistoria

  • 0

Una passeggiata nella preistoria

Il Parco della preistoria di Rivolta d’Adda è la classica e perfetta gita fuori porta del week end da Milano. Si trova a 25 km dalla città, immerso in un’area verde sulle rive del fiume Adda.

Noi siamo andati una domenica mattina di settembre e ci è piaciuto tantissimo. L’itinerario è semplice e si può percorrere a piedi o sul trenino (al costo di 2 euro a persona). L’ideale, se avete bimbi che non camminano troppo, è raggiungere l’area giochi a metà percorso con il trenino e poi completare l’itinerario a piedi.

L’ambiente è pulito e ordinato. Tra acque e laghetti sono inserite circa 50 ricostruzioni a grandezza naturale e davvero molto realistiche appartenenti a 31 specie preistoriche, tra cui artropodi, pesci, anfibi, rettili arcaici, dinosauri, pterosauri, plesiosauri, mammiferi.

Non tutti sanno che queste ricostruzioni sono state realizzate direttamente dagli scheletri fossili rinvenuti nei vari continenti; con l’aggiunta di muscoli, parti carnose e pelle furono realizzati modelli in miniatura, a cui seguirono le ricostruzioni in vetroresina a grandezza naturale. I modelli esposti al Parco rappresentano quindi gli animali preistorici cosi come apparivano milioni di anni fa, quando erano viventi.

Abbiamo visto bambini entusiasti e in estasi. Soprattutto i più grandicelli si aggiravano per il parco con una mappa in mano nominando tirannosauri, stegosauri, allosauri, saltriosauri e triceratopi, come navigati esperti di paleontologia.

Nella parte finale del percorso ci sono le ricostruzioni degli uomini primitivi nelle caverne: l’australopiteco Lucy, l’uomo di Neanderthal, l’uomo di Cro Magnon, l’homo sapiens, che per i grandi rievocano ricordi lontani, mentre per i piccoli sono la rappresentazione plastica di quello che studiano a scuola.

Il Parco offre anche molte un percorso botanico, un museo e aree attrezzate per pic-nic e parco giochi.

Divertente anche il labirinto, in cui giocare a perdersi sotto lo sguardo (dall’alto) della mamma o del papà.

Infine, per completare l’anima naturalistica del parco, ci sono anche tanti animali, come i pavoni, le capre, gli asinelli e i cavalli.

Esperienza da fare

  • Animali al parco

Leave a Reply